1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Blog


Contenuto della pagina
 
 

eKanban e RTLS: il binomio della lean production


kanban-elettronico-rtls-produzione-logisticai(964x300)

Il Kanban elettronico o eKanban rappresenta uno dei fondamenti tecnologici della trasformazione digitale delle aziende poiché permette di snellire drasticamente i processi produttivi rendendoli pienamente efficienti grazie ad un abbattimento dei costi di stoccaggio. Tutto ciò è reso possibile dall'utilizzo di un sistema di localizzazione real-time (RTLS) in ultra-wide band (UWB).

 

Cosa è il Kanban

Con il temine "Kanban", letteralmente traducibile come "cartellino", si intende una metodologia sviluppata da Toyota con l'obiettivo di aumentare l'efficienza dei processi di produzione. Ampiamente diffuso nell'industria automobilistica e negli altri settori produttivi, il Kanban è uno degli strumenti essenziali del modello produttivo del "Just in Time", ovvero della scelta strategica di produrre solo ciò che effettivamente serve, nel momento in cui è effettivamente richiesto, senza creare sovrapproduzioni o scorte di magazzino. Il sistema Kanban consente un'efficiente programmazione della produzione e dello spostamento dei materiali in base alle richieste dei clienti. I Kanban, infatti, vengono utilizzati per indicare quando è necessario produrre componenti o approvvigionarsi di materie prime. 

 

.

 

eKanban: il Kanban diventa elettronico

Anche il modello estremamente performante, e per certi versi geniale, del Kanban, con la trasformazione digitale delle aziende, ha mostrato di poter essere migliorato ulteriormente. Questi margini di miglioramento sono stati individuati nei limiti fisiologici di questo sistema. Primo su tutti, naturalmente, il fatto che l'intero sistema si basa su banali foglietti di carta (i Kanban appunto) e, per questo, soggetti a volatilità e al rischio di essere smarriti o confusi tra loro. Altro limite classico del metodo Kanban è il tempo che richiede a ciascun operatore l'individuazione del cartellino corretto, del luogo preciso in cui posizionarlo, e della comprensione da parte dell'operatore successivo; un'attività che va ripetuta moltissime volte nel corso del turno di lavoro. Questi problemi vengono totalmente meno nel momento in cui il Kanban viene digitalizzato, ovvero si trasforma in eKanban.

 
.
 

RTLS e eKanban per il Just in Real-Time

Questa digitalizzazione avviene grazie all'integrazione del Kanban con un sistema di localizzazione in tempo reale. Quest'ultimo, basato sulla tecnologia ultra-wide band, permette di localizzare in tempo reale qualsiasi oggetto dotato di uno specifico tag e tutti i movimenti che esso compie. Un real-time locating system, pertanto, può dirci sempre dove si trovano i materiali di cui è necessario approvvigionarsi, le componenti da spostare, il punto esatto dell'area produttiva in cui queste devono essere portate. In sostanza, il Kanban tradizionale viene sostituito da un tag ultra wide-band (il Kanban elettronico) che contiene le medesime informazioni che potrebbero essere scritte su un cartellino cartaceo con l'aggiunta di un dato fondamentale, la posizione e l'eventuale movimento.

 

.

 

i vantaggi dell'eKanban

Il primo vantaggio dell'utilizzo dell'eKanban è la riduzione pressoché totale degli errori relativi alla gestione del flusso dei materiali. Non è più possibile che un addetto riponga il cartellino nel luogo sbagliato. Altro beneficio fondamentale è la riduzione del tempo dell'attività di Kanban, non sarà più necessario che un impiegato faccia il giro (ad esempio ogni ora) tra tutti i punti della fabbrica in cui vengono posti i Kanban, li raccolga e li analizzi. Forse ancor più importante è la piena visibilità dell'intero processo di produzione e di tutti i movimenti di materiali lungo la catena produttiva, con la possibilità di intervenire laddove ci siano ulteriori margini di efficienza da colmare. Di conseguenza, gli operatori avranno più tempo a disposizione per dedicarsi ad altre attività e la produttività non potrà che migliorare. Questa produttività però si baserà su processi di produzione estremamente snelli, in cui il Just in Time troverà la sua applicazione 2.0: il Just in Real-Time. Verrà infatti utilizzato e prodotto solo ciò che è strettamente necessario nel momento in cui serve, nulla di più e nulla di meno. 

 
.